sabato 31 ottobre 2009

mercoledì 28 ottobre 2009

Anni Zero

Cosa resterà degli Anni Zero?
Così titolava Rolling Stone di qualche mese fa con i Franz Ferdinand in copertina, così (pressapoco) si intitola un romanzo giovanilistico che dovrei leggere.
Beh, per quel che riguarda chi come me è nato nel 1980, e che coi decenni fa quindi cifra tonda, queste scadenze hanno maggiore peso. Se poi è il decennio che copre dai 20 ai 30 anni, la fascia di età più importante nella vita di ogni individuo, allora la faccenda si fa ancora più seria.
Ok, la mia risposta può non essere confortante, ma di fatto sono passati 10 anni e nessuno se n'è accorto.
E non pecco di banalizzazione o generalizzazione del mio pensiero con l'intero globo di Twenty-Something Europei Complicati (ultimamente mi piace definirmi un Giovane Europeo Complicato...).
Sono successe tante cose, la cronaca e la Storia lo testimoniano, ma ditemi se ognuno di questi avvenimenti ha provocato una reazione positiva o solo un lento oblio? In anni passati ogni fatto ha rappresentato una svolta, ora invece rappresenta un motivo in più per rimanere bloccati in una pantano celebrale dove ognuno si sofferma a focalizzare l'evento in sè e non a capire le cause o, meno ancora, a trovare il modo per risolvere il problema e a guardare avanti.
O peggio ancora, non vede, non sente, non pensa.
Il pantano celebrale, o Depressione, è stato il non-motore di questo decennio con troppi zero (che sia questo il problema???). Magari il problema è stato anche per la scarsa qualità musicale, specialmente in questi ultimi 3-4 anni. In effetti se per deprimerti ancora di più ti rifugi in canzoni e autori defunti da anni (spesso di propria prematura iniziativa) vorrà pur dire qualcosa?? Se poi come anti depressivo proponi l'Indie o l'Elettronica allora siamo in guai seri!!!
Noi prossimi ai 30 cosa abbiamo vissuto? Non abbiamo passato, il presente è quello che è, e il futuro pare ancora peggio. Abbiamo perso un treno che non abbiamo visto, che non c'è stato proprio (se non per i soliti pochi) o che non abbiamo avuto la fiducia reciproca per costruirlo da noi???

Quindi cosa fare?
La cosa positiva è che questa situazione ci ha fatto diventare dei pezzi di merda cinici e che quindi avremo sempre un sonoro distacco, una birra in mano e un dito medio alzato che ci farà passare indenni anche il prossimo decennio, lasciando ai nuovi 20enni l'onere di deprimersi e prendersi male, che tanto noi l'abbiamo già fatto, e pure meglio.

Ah ne sono certo, depressi così bene come noi, la Storia non ne vedrà più.

domenica 25 ottobre 2009

Considerazioni

Parecchio tempo è passato da quando si scriveva spesso e volentieri sul questo Blog... tento è vero che siamo passati dalla prima fila alla seconda pagina di google alla voce "Superciuk"...Un grazie a Mattia, che Stoico e Imperterrito continua a manterer vivo questo spazio.. Grazie di cuore bro'...
Stasera è stata una sera particolare, ci si è ritrovati grazie e si è mangiato una pizza assieme, è tanto che non succedeva.. Gran bei vecchi tempi... molti ricordi, e molti sorrrisi (a volte anche amari)..
Grazie alla Geugia, che mi ha raccontato di alcuni commenti su questo blog, sono rientrato a fare una visita...
Pochi post... poche visite settimanali... etc etc...
Ma ho notato che una cosa non è cambiata...
Come al solito questo posto è visitato da tanta gente, con idee diverse e tal volta contrastanti tra le loro... siamo un gruppo grande, e non tutti la possono pensare alla stessa maniera...Mi sono soffermato a leggere il commento di "Anonimo" al post " Somiglianze, di Mattia... eccolo di seguito riportato:
"Ah ah ah ke risate!!!
Ma come è possibile? da nazzisti a compagni?? era da tempo ke non entravo piu in questo blog, e vedo ke siete passati da scrivere post fasci a post comunisti..."

Che dire...
La forza delle persone come te, caro Anonimo, sta proprio nel tuo nome.. il coraggio di dire le cose alle persone in faccia, mostrandoti in prima file per difendere la tue idee... ma forse ti sei scordao una cosa...
Noi, qualunque cosa facciamo, diciamo o pensiamo, la facciamo alla luce del sole.
Noi firmiamo tutti i nostri post. Noi difendiamo le nostre idee mettendoci la faccia... E tu? Ah, forse ti sei dimenticato la firma, o forsa (molto più probabilmante) ti fa molto più comodo scrivere nascondendoti direto l'anonimato.
Vigliacco senza palle, le tue convinzioni (qualunque esse siano) sono così poco radicate in te che non hai nemmeno la forza di dire chi sei?
Concordo con Mattia nel dire che:"Il fatto più grave, per chiudere, è che probabilmente non sei un visitatore a caso, ma forse ci saremo bevuti anche delle birre insieme e stretto pacche sulle spalle..."
anzi, ne sono convinto...
ma daltronde che dire... per citare un mio caro amico Biellese... "Ale, lascia perdere.. non hanno e non avranno mai orgoglio".
Ha ragione.
E i commenti che leggo, come il tuo, caro Anonimo, non fanno altro che dare peso a questa teoria.

Scuaste per eventuali errori ortografici, ma non ho ne il tempo ne la voglia di rileggere...

A noi! (Dove il "noi" brutti stronzi sta per tutti Noi, qualunque cosa voi pensiate.)
Dal cuore
Ale

venerdì 23 ottobre 2009

domenica 18 ottobre 2009

venerdì 2 ottobre 2009